>Appunti di inizio anno

>Dati i buoni propositi di inizio anno e dato che gli impegni universitari sono rimandati fino all’ 11 di questo mese, posso mettere nero su bianco alcuni pensieri e divagazioni per l’inizio dell’anno.

1. Scrivere sul blog

Trovo particolarmente utile e comodo scrivere sul blog tramite client / tool / applet / “chi più ne ha più ne metta” integrati nel proprio D.E., ma noto alcune carenze. Blogtk, piuttosto completo sotto il profilo della gestione e dell’editing, ma non supporta ancora le Atom API…per cui non mi è possibile scrivere direttamente il titolo dell’articolo, cosa che sicuramente non è accettabile. Poi c’è gnome-blog, da cui sto scrivendo tuttora, che ha anch’esso i problemi dei titoli-fantasma ed ha un’interfaccia a dir poco spartana (c’è chi pensa sia un difetto, chi pensa sia una qualità). Uniche formattazioni permesse sul testo sono: grassetto, corsivo, possibilità di aggiungere un link. Non è il massimo neanche questo.

2. Definitivamente abbattuto l’ostacolo NTFS su linux

Questo sì che è un bel risultato. Per anni abbiamo letto e scritto che su NTFS è possibile solo leggere. È vero, è da qualche tempo ormai che si sentono strumenti, driver, workaround, magie nere per montare in scrittura una partizione o un disco ntfs anche in scrittura, ma nessuno poteva dare una quasi totale sicurezza sul risultato, ovvero, di fatti, non smentendo mai (o dichiarandolo apertamente) l’alto rischio di perdere i dati sul dispositivo. Tutto ciò è parte del passato grazie a ntfs-3g, driver open source e liberamente scaricabile per Linux, con supporto in lettura e in scrittura. La notizia non lascia certo indifferenti, come testimoniato dalle molte guide che sono venute fuori (es.: howtoforge.com, che spiega il tutto basandosi su Ubuntu 6.10).

3. Grandi cambiamenti nella comunità italiana di Ubuntu

Non servono altre parole, la notizia è ben visibile in qualunque angolo della comunità stessa 🙂

Ecco per esempio, la notizia nel sito web.

Leave a Comment

Your email address will not be published.