>Quando mi sento sconfitto in quanto italiano

>Mi dispiace, mi scuso con tutti (lettori e non di questo blog e del planet di ubuntu-it che lo include), ho sempre evitato articoli di critica su questioni politiche, e ripeto per l’ennesima volta che mi scuso in anticipo per questo articolo, spero di non offendere in alcun modo nessuno (a tal proposito eviterò ogni genere di commento “tecnico”, limitandomi a una semplice segnalazione, non è neanche mio interesse aprire una discussione in questo blog, ma ho sentito il bisogno di scriverlo).
Sono le 22:04 di Sabato 27 Ottobre.
Apro epiphany, e come succede spesso nella mia giornata visito slashdot.org per vedere notizie di vario genere. Il titolo che leggo, mi ha letteralmente ghiacciato:

Italy’s First Steps in Censoring the Internet

Non c’è bisogno di tradurre, è tutto molto chiaro, fin troppo 🙂
A tal proposito non ci va giù leggero (e perchè avrebbe dovuto?) neanche il Times in un suo articolo.
Non è certo da oggi che l’Italia verrà vista in un certo modo (perchè in fondo lo sappiamo tutti 🙂 ) al di fuori di questo pezzo di Terra a forma di stivale, non è certo la prima volta che dovrei sentirmi imbarazzato per l’immagine che ne viene fuori…e la notizia per noi italiani non è certo nuova, ma la sensazione di essere sconfitto in quanto italiano, beh, quella sì…e non c’è comma aggiuntivo al ddl che possa farmi sentire diversamente 🙂

Leave a Comment

Your email address will not be published.