>"OpenOffice.org è un progetto profondamente malato"

>È quello che pensa e che ha scritto nel suo blog Michael Meeks, che lavora a tempo pieno su OpenOffice stesso.
Il motivo è molto semplice e si basa su una constatazione altrettanto semplice:

In un progetto in salute vedremmo un gran numero di sviluppatori volontari coinvolti

pensiero rivolto anche ad altre compagnie interessate.
I numeri sembrano confermare il pessimismo di Meeks, dato che sembra esserci il minor numero di sviluppatori attivi su OO.o di sempre: 24, portando a una situazione “stagnante” per quanto riguarda lo sviluppo del progetto.

Le cause di questa situazione sono diverse e più o meno obiettabili…ad ogni modo sembra indubbio che la Sun faccia di tutto per mostrare e dare l’impressione di essere aperta all’open source ma allo stesso tempo cerca di mantere un controllo deciso (anche per continuare la vendita di Star Office), e il codice è notoriamente e volutamente(???) difficile da capire.

Via Slashdot.org.

Leave a Comment

Your email address will not be published.